Quattro ragazze sorridenti di fronte ad uno sfondo verde

Come capire che tipo di pelle hai

Che tipo di pelle hai? Ah, quella domanda impossibile. Può sembrare una ricerca complessa, e spesso confusa, ma trovare la risposta è il Santo Graal della cura della pelle. E allora ecco la buona notizia: in realtà non è difficile scoprirlo nel momento in cui sai cosa cercare (e come distinguere i fatti dai miti). Per fortuna, ci siamo noi ad aiutarti. Ecco una guida veloce per identificare il tuo tipo di pelle, così potrai iniziare ad amarla nel modo giusto.

Prima di tutto sfatiamo qualche mito. Esistono solo tre tipi di pelle: secca, grassa e mista. Altri disturbi, come l’acne e la sensibilità, sono problemi che possono interessare tutti i tipi di pelle, ma (per fortuna) tendono ad apparire e scomparire. È anche possibile avere una combinazione di tipi di pelle e di disturbi in qualsiasi momento. Adesso che lo sai, puoi iniziare a capire bene il tuo tipo di pelle e a scegliere i prodotti più adatti.

Donna che si lava il viso utilizzando dei dischetti di cotone

Pensi di avere la pelle secca?

L’aspetto della pelle secca

La pelle secca appare squamosa e leggermente opaca. I pori sono probabilmente poco evidenti (quindi qualcosa di positivo c’è) ma le linee sottili sono spesso più evidenti.

La sensazione della pelle secca

La pelle secca risulta ruvida in alcuni punti e dopo averla lavata di solito tende a tirare. Se la tua pelle è secca, sarà più incline a irritazioni e sensibilità. Altri sintomi della pelle secca? Una sensazione di durezza e tensione (specialmente se usi il detergente sbagliato!), la pelle è squamosa e ti sembra che la crema idratante agisca solo per poche ore.

Le cause della pelle secca

Una pelle sana contiene degli oli naturali la cui funzione è quella di mantenerla soffice e rimpolpata, aiutando a trattenere l’umidità e a tenere lontano gli agenti irritanti. La pelle secca? Produce costantemente meno olio rispetto alla pelle normale. Fattori ambientali come il vento, il freddo, l'inquinamento e persino l'aria calda, espellono (ancora di più!) l'umidità essenziale per la pelle, lasciandola secca, ruvida e leggermente screpolata.

Donna sorridente che indossa un berretto rosso nella neve

Come prendersi cura della pelle secca

Se da una parte non puoi liberarti per sempre della pelle secca, dall’altra puoi fare molto per mantenerla idratata e migliorare il suo aspetto. Prima di tutto se hai una pelle molto sensibile, evita di utilizzare prodotti che possono irritare la pelle del viso. Scegli invece alternative più delicate come l'Olio di Geranio, la Glicerina, il Burro di Karitè, l'Allantoina e la Vitamina E, che possono aiutare a idratare e nutrire delicatamente la pelle. Ed è scontato che la pelle secca ami essere idratata, quindi inserisci nella tua routine di cura della pelle degli oli e delle creme idratanti più ricche. Il Gel Crema Idratante Water Boost è arricchito con estratti vegetali e minerali essenziali, per aiutare a trasformare la pelle da secca e tirata a levigata e morbida.

Pensi di avere la pelle grassa?

L’aspetto della pelle grassa

Un viso lucido (in particolar modo sulla zona T e sul mento), pori dilatati e macchie sono tutti segni rivelatori di una pelle grassa. Inoltre, il trucco tende a sciogliersi dopo poche ore dall’applicazione.

La sensazione della pelle grassa

La pelle grassa risulta untuosa al tatto ma, se vogliamo vedere il lato positivo, raramente tende a seccarsi e tirare.

Le cause della pelle grassa

La nostra pelle contiene oli naturali (buoni!) che mantengono la pelle elastica e morbida, oltre a mantenere la nostra barriera lipidica in buone condizioni. Quando le nostre ghiandole sebacee vanno in sovraccarico, grazie alle fluttuazioni dell'umidità, i nostri ormoni - e sì, anche lo stress - producono oli in eccesso che possono lasciare la pelle lucida e i pori ostruiti.

Come prendersi cura della pelle grassa

Fai attenzione agli oli e alle creme idratanti troppo ricche, piuttosto scegli delle creme idratanti più leggere e un olio detergente per contrastare il lucido (esatto!). Può sembrare una contraddizione, ma i detergenti a base di olio sono tra i migliori detergenti per la pelle grassa perché l'olio attrae l’olio. Così, quando massaggi un olio detergente sulla pelle, questo solleva gli oli in eccesso e le impurità senza sottrarre umidità. 

Pensi di avere la pelle mista?

L’aspetto della pelle mista

Se hai una pelle mista molto probabilmente la tua pelle appare oleosa sulla zona T, mentre potresti tendere ad avere zone secche sulle guance. Inoltre, i pori sul naso possono apparire più dilatati rispetto a quelli sulle guance.

 

La sensazione della pelle mista

Mentre la zona T risulta oleosa al tatto, la pelle delle guance può essere secca, squamosa e tirare.

Donna che si passa un dischetto di cotone sulla guancia

Le cause della pelle mista

In pratica, la pelle mista presenta due tipi di texture. I pori sul naso, sul mento e sulla fronte tendono ad essere iperattivi (da qui la lucentezza), mentre i pori sulle guance sono meno attivi e la pelle può risultare secca. Alcuni idratanti possono bloccare i pori e causare l'insorgenza di tali segni, così come il sole, lo stress e la mancanza di esercizio fisico.

 

Come prendersi cura della pelle mista

Potrebbe sembrarti di avere il peggio di entrambe, ma c'è un modo semplice per prenderti cura della pelle mista senza passare ore in bagno. Il segreto? Ti basta utilizzare diversi prodotti per ciascuna delle tue esigenze o puoi cercare quelli specifici per più problemi. Un’acqua micellare come l’ Acqua Detergente Micellare Simple Water Boost è un prodotto completo che rimuove in modo efficace il make-up, l’olio e le impurità. Anche l’applicazione va differenziata. Perché non scegliere più prodotti in base alle tue specifiche necessità? L’idea è di applicare ciascun prodotto sulla zona che ne ha bisogno, piuttosto che applicarne uno su tutto il viso. Applica una crema idratante ricca solo sulle zone secche, e prendi in considerazione la possibilità di utilizzare una maschera per pulizia profonda sulle zone oleose per combattere la congestione. Una pelle intelligente? Proprio così!

 

Condividi questa pagina

Social share disabled